Il Punto sui Play-off di Serie B1 e B2, del 26 maggio 2017

NEL WEEK-END SI RITORNA IN CAMPO
PLAY-OFF PROMOZIONE SERIE B1 – TERZA FASE, GARA DUE
Volley Adro Monticelli Bs – Bre Banca San Bernardo Cuneo, domenica 28 maggio ore 18,00: Paolo Libardi di Bologna e Tiziana Solazzi di Rimini.
Tuum Perugia Volley – Olimpia Cmc Ravenna, sabato 27 maggio ore 20,30: Alessandro Di Bella di Palermo e Antonino Galia di Trapani.

PLAY-OFF PROMOZIONE SERIE B2
CONCENTRAMENTO < W >
CONCENTRAMENTO < W > - SEMIFINALI GARA DUE
G.S.M. Mondial Carpi Mo - Abo Offanengo Cr, sabato 27 maggio ore 21,00: Daniela Katia Forte di Pisa e Dalila Viterbo di Catanzaro.
Brembo Volley Team Bg - Pavic Romagnano Sesia No, sabato 27 maggio ore 21,00: Thomas Michael Boscaro di Venezia e Riccardo Grasselli di Vicenza.

CONCENTRAMENTO < X >
CONCENTRAMENTO < X > - SEMIFINALI , GARA DUE
Est Volley San Giovanni Natisone Ud - Ambra Cavallini Pontedera Pi, sabato 27 maggio ore 20,30: Michele Piva di Padova e Alberto Libralesso di Venezia.
Blu Volley Quarrata Pt - Pieralisi Volley Jesi An, sabato 27 maggio ore 21,00: Samuele Strippoli di Torino e Alessandra Martinelli di Torino.


CONCENTRAMENTO < Y >
CONCENTRAMENTO < Y > - SEMIFINALI GARA DUE
Sebilot Manfredonia Fg - Volley Cave P.I. Rm, sabato 27 maggio ore 18,00: Luca Monini di Ascoli Piceno e Daniele Stazio di Ancona.
L. Wind Granfruttato Trevi Pg - C.M.O. Fiamma Torrese Na, sabato 27 maggio ore 18,00: Federico Giordani di Catania e Gabriele Priolo di Catania.


PLAY-OFF PROMOZIONE SERIE B1 – TERZA FASE, GARA UNO
RISULTATI, PARZIALI E REALIZZATRICI TERZA FASE, GARA UNO
Bre Banca San Bernardo Cuneo – Volley Adro Monticelli Bs: 3 – 1 ( 22-25; 25-12; 25-22; 25-21 ). REALIZZATRICI – CUNEO: Valli 16; Borgna 12; Erica Giacomel 9; Aliberti e Baiocco 7; Millesimo 5; Soriani 3. MONTICELLI: Stroppa 14; Francewsca Fava e Coulibaly 11; Pistolato 8; Tajè e Sofia Moretto 4; Berlassini 3; Bortolot 1.
Olimpia Cmc Ravenna – Tuum Perugia Volley: 3 – 1 ( 25-23; 19-25; 25-15; 25-16 ). REALIZZATRICI – CMC RAVENNA: Rossini 18; Benazzi 16; Babbi 11; Assirelli 10; Neriotti 6; Lancellotti 2. PERUGIA: Catena 17; Porzio 13; Martinuzzo e Minati 9; Corinna Cruciani 5; Gorini 2; Mearini e Puchaczewsky 1.

Cuneo – Adro Monticelli: 3 – 1

Il Cuneo di Maurizio Conti inizIa nel migliore dei modi la difficile serie di semifinale playoff contro l’ Adro Monticelli di Emanuele Sbano, e s’impone in rimonta ( da 0-1 a 3-1 ) al PalaBreBanca dimostrando, fra molti alti e qualche basso non fatale, carattere e voglia di non fermarsi di fronte alle difficoltà.
Missione compiuta quindi dalle ragazze di coach Conti, che vince la gara, anche dalla panchina, con prove da incorniciare per Baiocco nel terzo set ed Aliberti nel quarto set ( 7 punti a testa ), a cambiare volto ad un match complicato. Il tecnico, che aveva chiesto alla vigilia testa e cuore, è stato così pienamente accontentato.
Bianco rosse di casa con Lidia Bonifazi al palleggio, Erica Giacomel opposta; Millesimo e Soriani centrali, Brogna e Valli in banda e Brero libero.
Le giallo verdi franciacortine rispondevano con Bortolot in cabina di pilotaggio; Stroppa sulla diagonale; Pistolato e Coulibaly in posto-4; Tajè e Francesca Fava al centro e Torrese libero.
In avvio di partita è delle padrone di casa il primo tentativo di allungo: Coulibaly da posto 4 prima manda out, poi viene murata ( 4-2 ); Pistolato entra da subito in partita e con un bel mani out da zona quattro dimezza il gap ( 6-5 ) con Stroppa che lo mantiene inalterato ( 7-6 ). Dopo la prima sosta sull’8-6; l’ace di Borgna, e un muro di Millesimo su Coulibaly, consentono alle piemontesi di riprendere il largo ( 10-6 ) prontamente riprese ( 11-11 ) dopo il time-out richiesto da Sbano e poi superate ( 14-16 ) grazie al punto realizzato da Pistolato all’altezza della seconda fermata. Le locali si affidano a Borgna ma faticano a trovare continuità: reattiva invece Monticelli. Un muro ad uno di Tajè su Millesimo, con urlo incorporato, poi Giacomel incrocia fuori, 17-19. Cuneo torna a correre prima che il set sfugga di mano: mini-break di 3-0 chiuso da Giacomel e controsorpasso, 20-19. Stroppa continua a far male in lungolinea, mentre Coulibaly si sblocca in un momento importante dopo un set di fatiche: 21-20. La schiacciatrice classe '95 è però decisiva nel finale e trascina le compagne ( 21-24 ); Cuneo annulla il primo, non in secondo con Aliberti che manda fuori il servizio ( 22-25 ).
Inizio sprint di secondo game da parte del Cuneo con immediato 4-0 con Sbano costretto a richiamare subito le sue ragazze in panchina. Dal 6-0 Monticelli risale la china portandosi sul 6-3, il muro ad uno di Tajè, ancora su Millesimo, consegna il 7-5 e al time out tecnico è 8-5. Le piemontesi mantengono il prezioso vantaggio anche nella fase centrale, pur faticando a tratti sul muro avversario: sul 12-8 dentro anche Milani, mentre Pistolato e Stroppa attaccano bene in diagonale ( 13-10 ). Con Adro molto più fallosa rispetto al primo parziale, alla seconda sosta il risultato dice 16-11 con massimo vantaggio Cuneo, 19-11 preludio al 25-12 finale.
Adro riesce a fermare l'inerzia sfavorevole, almeno in avvio di terzo set dove si torna a giocare in equilibrio. Dopo il 3-3 iniziale con Greta Valli che continua a picchiare forte; l'ace di Pistolato e l'attacco di Coulibaly mandano Monticelli avanti 6-8 al time out tecnico. Con capitan Moretto in campo, la formazione lombarda trova nuova linfa; ancora Coulibaly fa male da posto quattro, 9-12 e coach Conti è costretto ad arrestare il gioco. Il tecnico inserisce Baiocco che subito lo premia: due vitali attacchi vincenti, per il 12-14 prima ed il 14-15 poi con Adro avanti di misura al secondo time out tecnico, 14-16. La lenta rincorsa cuneese si concretizza all'uscita dalle panchine: Valli coglie l'ace del 16 pari. Borgna risponde a Coulibaly in pallonetto, 18-18 con punteggio in asse anche a 21 quando Sbano manda opera il doppio cambio inserendo Milani e Stroppa. Nell’epilogo a risultare decisiva è però Baiocco, che con 5 pesantissimi punti, ha di fatto cambiato volto al set: dopo un attacco e un muro su Stroppa ( 23-21 ), ci pensa poi Millesimo con due muri consecutivi a chiudere il delicato parziale sul 25-22.
Adro subisce il contraccolpo psicologico e ad inizio quarto set ( dove coach Conti conferma in campo Baiocco e dirotta Valli in posto-2 ) va subito sotto: 4-0 e game inalterato sul 6-2 ( Borgna ) e 8-4 ( Baiocco ). Alla ripresa le ospiti provano a spingere per non perdere terreno e riprendono quota: un muro di Coulibaly su Aliberti, e un punto di Stroppa, determinano l’8-6 con Conti che ferma il gioco.
Fava tiene in scia Monticelli, 9-8 e Cuneo che non riesce a scappare. Brero ancora in luce con un altro salvataggio che propizia l'11-9 a firma Millesimo. Adro alza il livello del muro nel momento del bisogno ed impatta, 11-11. Aliberti trova continuità anche in fase realizzativa e tiene davanti Cuneo: tre punti fondamentali valgono il 16-14 mentre due ace di una grande Aliberti il break decisivo ( 19-14 ). Le bresciane riescono ancora a rifarsi sotto e con un parziale di 1-4 recuperano dal 21-16 al 22-20. Nelle delicate battute conclusive è però Valli a scacciare la paura chiudendo da par suo la partita.
< Siamo partiti bene - dichiara il coach cuneese Maurizio Conti –, sbagliando però in alcune situazioni che hanno complicato il primo set. Quello che conta è aver vinto il match, e per l'ennesima volta grazie alla forza del gruppo: undici giocatrici unite più che mai in questa fase finale di campionato. Sono particolarmente contento quando 'azzecco' i cambi, ma il merito di questo è tutto delle ragazze. Ora tanto riposo... a questo punto della stagione non sono gli allenamenti a fare la differenza ma la serenità del gruppo, elemento che ora non ci manca affatto: il lavoro di un anno intero sta uscendo proprio ora >.

Olimpia Cmc Ravenna – Perugia: 3 – 1
L’Olimpia Cmc Ravenna di Marco Breviglieri parte con il piede giusto nelle semifinali playoff, e superando per 3-1 il Perugia di Fabio Bovari centra la decima vittoria di fila e terza su tre nei confronti stagionali contro le “ magliette nere “ umbre. In una disamina a carattere generale della partita; al Pala Costa c’è stato equilibrio solo nelle prime due frazioni di gioco, con le ravennati brave ad aggiudicarsi in rimonta il primo game e le umbre abili a pareggiare subito il conto. Nel terzo e quarto gioco invece non c’è storia, con Babbi e compagne che regolano con fin troppa facilità le avversarie, troppo fallose in fase d’attacco.
In termini di schieramenti, coach Breviglieri ha schierato Lancellotti in regia, Benazzi opposto, Babbi e Rossini schiacciatrici, Neriotti e Assirelli centrali e Panetoni in seconda linea. Dall’altra parte della rete il tecnico Bovari ha disegnato la sua Tuum con la palleggiatrice Gorini in diagonale con Minati, Catena e Porzio di banda, Corinna Cruciani e Martinuzzo al centro e Chiavatti libero.
Nelle fasi iniziali della partita, il primo break è delle perugine, che scattano sul 4-7 con un muro di Corinna Cruciani, poi imitata nello stesso fondamentale da Martinuzzo: 6-10 e 8-12. La risposta delle padrone di casa passa dalle mani di Babbi e Lancellotti ( 10-12 ), ma le ospiti tentano di nuovo la fuga con Minati: 10-14 e time out Breviglieri. Un’alzata sbagliata di Lancellotti aumenta a cinque le lunghezze di distanza ( 11-16 ), mentre l’invasione di Rossini porta a -6 il gap ( 11-17 ). Breviglieri inserisce Laghi per Lancellotti e nella parte centrale del set la squadra di casa ha una scossa, dimezzando lo svantaggio ( 14-17 ) con Assirelli e una murata di Neriotti.
Michela Catena allontana di nuovo le umbre ( 14-19 ), l’Olimpia Cmc non molla e grazie a un muro di Benazzi e a due errori di Gorini si riporta sotto: 19-20 e l’allenatore ospite chiama le sue in panchina. Rossini piazza l’ace del pareggio e Babbi non sbaglia la schiacciata del sorpasso ( 21-20 ), ripetendosi nell’azione successiva: 22-20. La neoentrata Puchaczewski sblocca la Tuum, che riporta l’equilibrio in campo con la battuta vincente di Porzio ( 22-22 ), ma Benazzi realizza due punti consecutivi ( 24-22 ) e sul secondo set point Martinuzzo attacca fuori determinando il 25-23 finale e per certi versi inaspettato per come si è evolso il set.
Ad inizio secondo set, Perugia tenta subito lo strappo con Porzio ( 3-6 ), ma l’errore di Minati riporta il punteggio subito in parità: 6-6. Le squadre vanno avanti a stretto contatto fino all’11-11, quando Minati spezza l’equilibrio per l’11-15 delle avversarie. Un ace di Benazzi e due punti di fila di Babbi valgono il 15-15, poi però si spegne la luce all’improvviso nella metà campo indigena e la Tuum piazza un break di 0-6 allontanandosi nuovamente sul 15-21. Nell’epilogo e dopo che Minati aveva realizzato l’ace del 17-24; alla terza occasione le umbre pareggiano i conti grazie all’acuto di Catena: 19-25.
Nel terzo periodo gli errori delle ospiti e Rossini ( nove colpi vincenti ) spingono l’Olimpia Cmc inizialmente sul 3-0 e poi sul 5-2, con Benazzi che porta a quattro le lunghezze di vantaggio: 7-3. Il match non subisce scossoni fino a quando Rossini non firma tre punti di fila per il 13-7. Porzio riduce il gap della Tuum ( 16-12 ), ma un errore delle umbre regala il nuovo +6 ( 18-12 ), con Assirelli che spinge la sua formazione sul 21-14, obbligando Bovari al time out. Rossini realizza ancora tre punti di fila ( 24-14 ) e Benazzi non fallisce il secondo set ball riportando in vantaggio la sua squadra: 25-15.
Nell’ultimo scampolo di gara; Babbi, Rossini e una schiacciata in rete di Catena causano il primo break, con l’Olimpia Cmc avanti 8-5. La battuta vincente di Assirelli vale il 10-6, successivamente due errori in attacco di Minati fanno segnare al tabellone 13-7 con gap che rimane inalterato sul 15-9. Una chiamata arbitrale ai danni di Lancellotti riduce a quattro i punti di vantaggio ( 16-12 ), ma Neriotti ristabilisce le distanze spedendo a terra un pallone vagante: 21-15. Nelle battute conclusive che non regalano più particolari sussulti. Benazzi realizza il 23-15, mentre sul primo match ball Rossini tira fuori dal cilindro l’ace della vittoria: 25-16.

PLAY-OFF PROMOZIONE SERIE B2
Come già rimarcato nelle puntate precedenti, le sei gare di semifinale sono più verosimilmente finali vere e proprie.
Le sei squadre che usciranno vittoriose al termine di questo turno, approderanno in serie B1, le sei perdenti si sfideranno in un'altra fase ( sempre al meglio delle tre partite ) che stabilirà le ultime tre promozioni in terza serie nazionale.
Mercoledi sera si sono giocate le < gara uno > di finale, delle 6 partite in programma, la metà hanno visto prevalere le squadre che giocavano in casa e l’altra metà invece quelle impegnate in trasferta.
Nel concentramento < W > in un Pala Coim gremito da oltre 500 spettatori, l’Offanengo di Giorgio Nibbio ha avuto la meglio per 3-1 sul Carpi di Davide Furgeri al termine di una partita molto combattuta.
Dopo essere passate in vantaggio, le carpigiane sono state riprese con un netto 25-13 e poi battute con gli altri due game terminati ai vantaggi e dopo che le cremonesi nel quarto conclusivo gioco sono riuscite a disinnescare 3 palle set alle ospiti che sarebbero valse il tie-break.
Al termine di una partita altalenante, costellata da parecchi errori e con un livello tecnico non eccelso, il Pavic Romagnano Sesia di Daniele Polito ha ceduto in casa al tie-break al cospetto del Brembo.
Nel concentramento < X > si registrano due vittorie esterne; le friulane del San Giovanni Natisone si sono imposte per 0-3 a Pontedera contro l’Ambra Cavallini; mentre a Jesi, il Blu Volley Quarrata Pistoia di Davide Torracchi, sotto 2-0 e 11-6 nel terzo set, e dopo aver ancora annullato alle padrone di casa due match ball al tie-break; si è imposto 2-3.
Infine, nel concentramento < Y > si registrano due vittorie delle squadre che giocavano in casa. Il Cave ( che in questa stagione a solamente perso le due gare con Palau in regoular season ), si è imposto 3-1 sul Manfredonia; la Fiamma Torrese ha avuto ragione con lo stesso risultato del Trevi che aveva impattato lo svantaggio iniziale con un chilometrico 33-35 nel secondo set prima di cedere i restanti due game a 19 e 22.

CONCENTRAMENTO < W >
RISULTATI, PARZIALI E REALIZZATRICI SEMIFINALI GARA UNO
Abo Offanengo Cr – G.S.M. Mondial Carpi Mo: 3 – 1 ( 23-25; 25-13; 29-27; 27-25 ). REALIZZATRICI – OFFANENGO: Lodi 27; Rancati 17; Rettani 12; Fontanari 10; Bocchino 9; Ginelli 2; Sghedoni 1. CARPI: Bulgarelli 15; Pini e Faietti 14; Campana 10; Galli Venturelli 3; Natali 2; Gennari 1.
Pavic Romagnano Sesia No – Brembo Volley Team Bg: 2 – 3 ( 19-25; 25-18; 15-25; 25-20; 12-15 ). REALIZZATRICI – PAVIC ROMAGNANO: Simonetta 19; Vaccari e Ndoci 11; Bettini 7; Baldone 2; Pieroni 1. BREMBO: Cassis 22; D’Agata 13; Bertocchi 11; Lorenzi e Signorelli 9; Di Prisco 3; Sala 2; Colantuoni e Capoferri 1.

CONCENTRAMENTO < X >
RISULTATI, PARZIALI E REALIZZATRICI SEMIFINALI , GARA UNO
Ambra Cavallini Pontedera Pi – Est Volley San Giovanni Natisone Ud: 0 – 3 ( 21-25; 15-25; 22-25 ). REALIZZATRICI – PONTEDERA: Buggiani 15; Chini 10; Genovesi e Donati 8; Meucci 4. SAN GIOVANNI NATISONE: in aggiornamento.
Pieralisi Volley Jesi An – Blu Volley Quarrata Pt: 2 – 3 ( 25-22; 27-25; 22-25; 13-25; 16-18 ). REALIZZATRICI – JESI: Da Col 22; Diaz 19; Cerini 12; Marcelloni e Ciccolini 9; Bara, Duro e Pettinari 2; Perelli 1. BLU QUARRATA: Becucci 21; Pazzaglia 19; Di Gregorio 17; Degli Innocenti 12; Filindassi 9; Breschi 2; Grosso 1.

CONCENTRAMENTO < Y >
RISULTATI, PARZIALI E REALIZZATRICI SEMIFINALI GARA UNO
Volley Cave P.I. Rm – Sebilot Manfredonia Fg: 3 – 1 ( 25-20; 25-27; 25-19; 25-18 ). REALIZZATRICI – CAVE: Fedeli 14; Casella 12; Afeltra 10; Longobardi 6; Giglio 5; Volpe 3. MANFREDONIA: Barbaro 14; Roberta Liguori 13; Stefania Liguori 12; Vinciguerra 6; Padula 3; Mileno 1.
C.M.O. Fiamma Torrese Na – L. Wind Grafruttato Trevi Pg: 3 – 1 ( 25-22; 33-35; 25-19; 25-22 ). REALIZZATRICI – FIAMMA TORRESE: Maresca 24; Sollo 18; De Siano 12; Lauro 11; Di Nicuolo 6; Cozzolino 3. TREVI: Capezzali 20; Casareale 19; Muzi e D’Ercole 9; Favoriti 6; Campana e Pistocchi 2; Monaci e Della Giovampaola 1.